Yakutian Laika e Lo Standard Di Razza

Approvato dal comitato degli standard della Federazione Russa degli Allevamenti il 24 luglio 2013

Emendamenti approvati da RKF SC l'08/04/2015

YAKUTIAN LAIKA
Origine: Russia
Data di pubblicazione dello standard valido ufficiale: 2005
Funzionalità: cane da slitta e cane da caccia
Classificazione FCI:
Gruppo 5 (tipi spitz e primitivi)
Sezione 1 (cani da slitta nordici)
Con prova di lavoro

Informazioni di base: Yakutian Laika è un'antica razza indigena sviluppato dai popoli indigeni del nord-est della Russia della cosiddetta Regione "cane fiume".
Ricercatori di epoche diverse (A. Middendorf, V. Seroshevski, L. Sabaneev, N. Slyunin, R. Maak, A. Shirinski-Shikhmatov, V. Johelson, Y.Pfinzenmaier, Y. Orlov, M. Dmitrieva-Sulimova, E. Shereshevski, A. Chikachev e altri) hanno descritto questa razza con nomi diversi (Alazeya Laika, - Laika, Arctic Laika, Upper Yana Laika, Kolyma-Indigirka Laika, Omolon Laika, Omsukchan Laika, Okhotsk Laika, Polar Laika, Susuman Laika, North-East Sled Dog, Tungus Laika, Chuvychan Laika, Evenki Laika, Yakutian Laika, ecc.).
I cani che vivono nell'area dei "fiumi per cani" sono stati menzionati nelle petizioni di kazak
pionieri già nel 1635.
Il libro "Tartaria nord ed orientale", scritto da viaggiatore olandese, geografo e etnografo Nicolas Cornelissen Witsen e pubblicato nel 1692 ad Amsterdam conteneva stampe che mostravano i metodi di viaggio di Yakuts in inverno. Le stampe raffiguravano l'uso dei cani come animali da trasporto. Era la prima foto di Cani Yakutian. Il libro conteneva anche l'immagine di uno sciatore trainato da cani, la prima immagine in assoluto di skijoring.
Nel 1730 Vitus Jonassen Bering iniziò la sua seconda spedizione in Kamchatka. Era la prima spedizione geografica dove i cani servivano come animali da trasporto e le razze usate erano quelle Yakutian transpolar.
Ivan Pavlensky nel suo libro "Geografia dell'Impero russo" pubblicato nel 1843 ha scritto: "I cani Yakutian Laika) sono usati per consegnare la posta". Nell'inverno del 1839, 20 squadre (narts) sono state utilizzate per consegnare carichi da Yakutsk a Okhotsk e oltre a Kamchatka. "Di solito, 10 cani vengono sistemati in una lunga imbracatura con 2 cani in a fila e l'undicesimo era il leader. Portano carichi di peso compreso tra 25 e 35 puds [1 pud = 16 kg] e sono in grado di eseguire 80 versts [1 verst = 1.067 km] al giorno con una slitta caricata e 140 verste al giorno quando la slitta è vuota ".
Il professor Ivan Gorlov ha descritto i metodi tradizionali per mantenere gli Yakutian Laika e le loro funzioni nel suo libro "The Survey of the Economic Condition and the Statistica dell'Impero russo" pubblicato nel 1849:" I Jakuti usano i cani per viaggiare e trasportare carichi. I cani rimangono fuori tutto l'anno, in estate scavano una buca nel terreno in cerca di refrigerio o si sdraiano in acqua per salvare loro stessi dalle zanzare. In inverno, si riparano nel curling sulla neve in buche profonde e coprendosi il volto con la coda folta ".
La cosa che rende gli Yakutian Laika prominente tra le altre razze da lavoro è la versatilità delle sue funzioni nel corso della storia, in aggiunta all'utilizzo come a cane da slitta questa razza serviva anche per la caccia, la guardia e la pastorizia.

Aspetto generale: Yakutian Laika è un cane compatto di media taglia con
gambe moderatamente lunghe e pelle spessa senza segni di scioltezza. Il cappotto sta bene sviluppato e deve essere sufficiente per vivere e lavorare nelle condizioni Artiche. Il dimorfismo sessuale è chiaramente pronunciato, i maschi sono più forti e più potenti delle femmine.
Proporzioni principali: La lunghezza della schiena da spalla a punto dei glutei supera l'altezza
al garrese del 10-15%.
La lunghezza della testa è leggermente inferiore al 40% dell'altezza al garrese.
La lunghezza del muso è del 38-40% della lunghezza della testa.
La lunghezza della zampa anteriore è del 52-54% dell'altezza al garrese.
Comportamento/temperamento: Lo Yakutian Laika è coraggioso, agile, socievole e
con buon temperamento.
Testa: A forma di cuneo, moderatamente appuntito, proporzionale alle dimensioni del corpo.
Regione craniale:
Cranio: moderatamente ampio, leggermente arrotondato, con fronte sufficientemente alta.
Ossa del viso: moderatamente pronunciate.
Stop: ben pronunciato.
Regione facciale:
Naso: narici larghe, di colore nero o marrone.
Muso: ben riempito sotto gli occhi, appuntito, che si restringe dolcemente verso il naso.
Labbra: asciutte, aderenti, ben pigmentate.
Mascelle/denti: è preferibile dentatura completa, con denti bianchi e forti (42 denti). Chiusura a forbice o a tenaglia. Il morso corto stretto è accettabile dopo i 3 anni di età.
Occhi: a forma di mandorla, ben distanziati e dritti, non profondi. Di colore marrone scuro, blu, occhi di colore diverso (un occhio marrone e un occhio blu) o segmenti blu su marrone è accettabile. Palpebre asciutte e aderenti che si adattano al colore del naso. Palpebre chiare su sfondo bianco sono accettabili.
Orecchie: triangolari, alte, larghe alla base, spesse, punteggiate o semichiuse, coperte con i peli corti e spessi. Quando il cane si muove, le orecchie sono piegate contro il cranio.
Collo: sufficientemente lungo, muscoloso, di corporatura media.
Tronco: forte, muscoloso, con costole arrotondate.
Topline: dritta e forte, leggermente angolato da garrese moderatamente pronunciato
alla base della coda.
Dorso: forte, largo, dritto, muscoloso.
Rene: corto, largo, muscoloso.
Groppa: larga, muscolosa, lunga, arrotondata, quasi orizzontale.
Coda: ben incastonata, portata semicircolare sul dorso, ricoperta da una folta pelliccia.
Petto: ampio, sufficientemente lungo, moderatamente profondo, rotondo in sezione trasversale.
Gambe: forti, muscolose, diritte e parallele.
Arti anteriori: diritti, paralleli, forti, muscolosi.
Scapole: oblique, moderatamente lunghe.
Spalle: muscolose, oblique, moderatamente lunghe.
Gomiti: aderenti al petto, rivolti all'indietro.
Metacarpi anteriori: corti, forti, quasi orizzontali.
Hindleg: con ossa forti e muscoli ben sviluppati. Dritto e parallelo se visto dal retro.
Cosce: larghe e muscolose.
Articolazioni del ginocchio: ben pronunciate.
Parte inferiore delle cosce: medio lungo, forte, con angoli del tallone ben pronunciati.
Metacarpi posteriori: forti, eretti.
Piedi anteriori e posteriori: ad arco, con dita ben serrate, cuscinetti robusti e peli spessi (pennello) tra le dita. I piedi posteriori sono leggermente più grandi dei piedi anteriori.
Movimenti: rapidi, rimbalzanti. Le andature caratteristiche sono trotto e galoppo energetici.
Mantello: denso, lucido, dritto, grossolano, medio-lungo, con spessore, sottopelo ben sviluppato. Forma un colletto sul collo, che è particolarmente distinto negli cani maschi, con spesse piume sul lato posteriore delle zampe anteriori e sugli arti posteriori e alcuni volant sulla coda, i peli sulla testa e sul lato anteriore degli arti sono più corti.
Colore: bianco o colorato di qualsiasi colore (due o tre colori).
Altezza e peso: per i cani, l'altezza preferibile è 55-59 cm e l'altezza ottimale è 56 cm. Per le femmine, l'altezza preferibile è 53-57 cm e l'altezza ottimale è di 55 cm.

DIFETTI:
Qualsiasi deviazione dai punti precedenti deve essere considerata un difetto
e la gravità con cui viene considerata la colpa dovrebbe essere nella proporzione esatta
nella sua misura e il suo effetto sulla salute e il benessere del cane e sulla sua capacità
per eseguire il suo lavoro tradizionale.
GRAVI DIFETTI:
- serio allontanamento dalle proporzioni dello standard:
- gambe corte;
- formato quadrato;
- petto piatto, poco profondo o a forma di botte;
- movimenti sbilanciati e lenti;
- peli mossi, morbidi, troppo corti e con sottopelo sottosviluppato.
DIFETTI DA SQUALIFICA:
- aggressività o codardia;
- costruzione non proporzionale;
- deviazione dalle caratteristiche sessuali;
- enognatismo, prognatismo, mascelle disallineate;
- pallida pigmentazione del tartufo, palpebre e labbra;
- qualsiasi colore monocromatico oltre al bianco;
- peli corti;
- qualsiasi deviazione dal comportamento o dalle proporzioni che influenzano negativamente la salute del cane e la sua capacità di eseguire il suo lavoro tradizionale.
NB: i cani maschi dovrebbero avere completamente due testicoli apparentemente normali disceso nello scroto.