La Razza

Lo Yakutian Laika (in russo: Якутская лайка) è una razza di cane da lavoro originaria della costa artica della Repubblica di Sakha (Yakutia). L'habitat principale sono gli estuari di Kolyma, Indigirka, Yana e Lena. In termini di funzionalità, lo Yakutian Laika veniva usato come cane da pastore per le renne, cane da caccia e cane da slitta.


Altezza maschi: 55-59 centimetri
Altezza femmine: 53-57 centimetri
Pelo: con doppio rivestimento, con un sottopelo folto e lanuginoso e un rivestimento superiore più lungo e più ruvido.
Colore: ampia varietà di colori e marcature, il colore più comune è il bianco e nero o bianco solido. Può anche essere bianco con macchie tricolore, marrone e grigio. Il nero solido è l'unico colore non consentito dalla RKF Breed Standard.
Classificazione/Standard: Gruppo FCI (non ancora riconosciuto dalla FCI ma adatto al gruppo FCI 5), AKC FSS, AKC Foundation Stock Service (FSS) è un servizio di registrazione opzionale per cani di razza che non sono ancora idonei per la registrazione AKC.

Gli Yakutian Laika furono selezionati in tempi antichi dai nativi dello Yakut coinvolti nella caccia ai mammiferi e agli uccelli; i cani erano compagni indispensabili. Hanno dimostrato di essere una risorsa preziosa e sono diventati compagni degli Yakuts. Nella lingua Sakha, questa razza è conosciuta come "Sakha yta" che significa "cane di Yakut".

Questo è un cane versatile con un eccellente olfatto, udito e vista, forte istinto alla caccia, una grande resistenza; sono aggressivi nei confronti dei predatori e docili e gentili verso gli umani. Sono polivalenti, hanno un eccellente olfatto, pece assoluta e buona vista. Sono instancabili e con una buona aggressività verso i predatori. Allo stesso tempo, hanno un carattere gentile e sono molto fedeli alle persone. Gli Yakutian Laika non richiedono condizioni di vita agiata e sopportano facilmente il clima ostile della Siberia settentrionale. Nelle dure condizioni siberiane rivelano la loro resistenza; tendono a lavorare in piccoli gruppi e possono lavorare tutto il giorno, dall'alba al tramonto. La popolarità di slitte trainate da cani è apparsa con l'arrivo di mercanti russi nell'Artico.

Con l'aumento della domanda di volpi polari bianche nel 17 ° secolo, l'esplorazione dell'Artico ha ricevuto il suo picco. Il commercio di pellicce e zanne di mammut divenne il principale reddito delle nazioni locali. L'origine e la successiva formazione della razza non sono ancora abbastanza conosciute, ma causa del luogo d'origine della razza difficile da raggiungere e delle condizioni naturali estreme, gli Yakutian Laika hanno vissuto come razza primitiva aborigena; raramente erano confinati e si accoppiano liberamente. Naturalmente, i cani di tipo locale potrebbero essere preservati solo in condizioni di completo isolamento dai cani di altre razze. Le prime descrizioni scientifiche dei cani di Yakutia furono pubblicate alla fine del XVIII secolo, quando furono condotti i primi studi geografici del nord. Il principe Shirinsky-Shikhmatov scrisse nella sua monografia sui Laikas: "I ricercatori del nord, naturalmente, non potevano trascurare il cane del nord; non potrebbero essere in disaccordo con il fatto che la presenza di questo cane rende possibile la vita della gente del nord. 
È ancora più strano che si presti così poca attenzione alla descrizione dei cani del nord; il loro tipo aborigeno ancestrale e numerose varietà rimangono oscuri. Ci sono tanti tipi di Laika come minoranze etniche del nord; le varietà di Laika differiscono chiaramente l'una dall'altra, ognuna ha le sue peculiarità e la loro divisione è indiscutibile ". Questa monografia è stata scritta nel 1898. La Russian Geographic Society ha affidato al signor Maak l'incarico di indagare sul distretto di Vilyuisk. "Rassegna del distretto di Vilyuiks della Yakutian Provionce" fu pubblicata nel 1877. Maak scrisse: "Ho visto un cane di aspetto molto tipico e molto comune in Siberia, che era simile alla volpe". Nel 1896, V. L. Seroshevsky pubblicò un libro "Yakuts", edito da N. I. Veselovsky. Descrivendo i cani di Yakuts, Seroshevsky li divide in due gruppi, 1) cani da guardia e da caccia e 2) cani da slitta marittimi. Ha scritto: "anche il povero Yakut non ha altri animali, ha almeno un cane". Yokhelson (Johelson?), 1898, nella sua pubblicazione "Hunting Industry in Kolyma Territory of Yakutian Province" e ha descritto il Tungus Lajka usato per cani da slitta e da caccia. 
Ha scritto: "Ci sono due razze di cani, uno è il cosiddetto Tungus Laika, un cane dalle orecchie a punta di pastori di renne nomadi e cani da slitta polare". Tutti i ricercatori hanno descritto i cani di Yakutia come una razza di "cani da slitta polare". Yokhelson ha scritto: "Il cane da slitta è un animale oneroso non solo dei nomadi che vivono in un paese non boscoso, ma anche di un paese vicino al fiume Russi e alle minoranze russificate e al cane della maggioranza del bestiame che tiene gli Yakut. Tranne la parte sud-occidentale del territorio, si possono trovare 5-6 cani in ogni yurta, che sono utilizzati per trainare la legna da ardere e altri lavori necessari per la casa. Il cane polare non è grande, 50-60 cm al garrese. Nell'aspetto, con le sue orecchie a punta, occhi arricciati obliqui, mantello folto e testa ampia e massiccia, muso appuntito, coda bassa portata (quando il cane è stanco, mangia o di cattivo umore), il cane è molto simile al lupo. Tra di loro ci sono cani irsuti e un muso un po 'smussato non diverso dai nostri Spitz. In genere, il tipo di cane da slitta Kolyma è diverso e, forse, è un misto tra Kamchatka e cani da slitta eschimese con un'altra razza importata. " 
Si tratta di una ragione per cui altri cani si sono trasferiti qui insieme a nuovi immigrati. Sia Seroshevsky che Yokhelson descrissero il cane da slitta Yakutian in modo simile: "Gambe relativamente spesse e corte, torace profondo, razza usata per tirare le slitte, perfettamente sviluppata; il collo è spesso e corto. Il volto è insolitamente intelligente e con espressione malinconica o cupa ". In linea di principio, lo è ancora oggi e i cani non sono cambiati con la diffusione della civiltà nel nord dello Yakutian.


Testo tradotto da https://en.wikipedia.org/wiki/Yakutian_Laika siamo immensamente onorati che Wikipedia abbia utilizzato una foto del nostro amato Arktur per la formazione dell'articolo.